mercoledì 31 dicembre 2008

Un Mondo di auguri: Buon 2009!

Ciao amici,questo è l'ultimo post dell'anno.
Non è necessario scervellarmi su cosa scrivere,bastano solo queste semplici parole per augurarvi un anno nuovo pieno di felicità e serenità.
Felice anno nuovo a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiii :)

mercoledì 24 dicembre 2008

Buon Natale...





... alle stelle che illuminano il cielo addobbato con la loro luce...

... alla Luna che lì in silenzio aspetta che qualcuno si ricordi di lei...

... a tutti i nostri cari che sono venuti a mancare e non sono con noi attorno al tavolo ma sono sicuro che da qualche parte ci stanno guardando...

...a tutti i nostri familiari e i nostri amici più intimi che ci sono stati sempre vicini nei momenti belli e brutti...

...a tutti quelli che non hanno un tetto e che spero potranno trovare un pò di calore anche con un pasto caldo e un sorriso...

...a tutti quelli che ci conoscono ma anche a tutto il resto del mondo che non ci conosce...

...alle amicizie perdute che sono sempre in tempo per essere ritrovate...

...a Te,anche se so che gli auguri non saranno mai ricambiati...

...a tutta la blogosfera che mescola i colori natalizi ai racconti sulla festività o anche no...

...a tutti quelli che si trovano a passare da queste parti e vorrebbero passare ancora per augurarci un felice nuovo anno...

...a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii da jack

sabato 6 dicembre 2008

Un caro saluto a te.

E' volato via quasi un altro anno. Anche se non sembra esser cambiato nulla,sono successe alcune cose,belle e brutte che siano,ma sono successe. Non si è mai felici perchè spesso,raggiunti gli obiettivi positivi,cerchiamo inconsapevolmente gli aspetti non buoni,forse per poter sempre migliorare la nostra posizione.Forse è dovuto tutto ad un'assuefazione psicologica per cui cerchiamo sempre di essere più felici appena raggiungiamo la felicità.Chi lo sa???
Rispetto l'anno scorso ho cambiato un pò il mio stile di vita dovuto a varie contingenze del momento.Ho perso qualche amicizia ma ne ho ritrovate di nuove,anche se comunque gli Amici,nel vero senso del termine,quelli che si possono contare sulla punta delle dita,sono ancora presenti.Gli Amici veri li trovi sempre accanto,anche quando ci litighi,anche quando li fai arrabbiare e anche quando ti fanno incavolare.Insomma,alla fine sappiamo come siamo fatti perchè ci siamo già accettati così e ovviamente rimane cmq il rispetto e il volersi bene.
E' quasi un anno che non parlo più con una persona a cui tenevo molto,ma forse,nonostante tutto,sento che mi vuole ancora bene così come io ne voglio a questa persona.
Non so se leggerà ancora il mio blog,ma ci credo poco,anche perchè forse non c'è più motivo di pensare a quel periodo trascorso tra PC e realtà,dato che adesso ha trovato ciò che ha sempre voluto e ne sono davvero contento.
Questo post forse è il modo migliore e più dolce per dirle: "Addìo,ti voglio bene".

venerdì 28 novembre 2008

Un pomeriggio scioccante


Sono passate da poco le ore 15:00.Mi trovo a diverse decine di kilometri dal famoso Vulcano della Sicilia.Decido di tornare nella mia tanto amata città per il fine settimana e il "Signor Tempo" non è per niente rassicurante,anche se qualche sintomo di pioggia e vento non mi ostacoleranno di certo nel viaggio verso Casa.
Il cielo è dipinto uniformemente di un grigio intenso e qualche goccia d'acqua mi spinge ad aprire l'ombrello.Mi dirigo verso l'auto e mi metto in marcia.
Fin quì tutto ok.Autoradio a Palla con il primo CD che mi capita: Guccini! Azz...Vabbè,un pò mi tiene compagnìa,anche perchè,sentendo le sue canzoni,mille pensieri mi passano nella mente (e fortunatamente non sono così negativi).
Dopo aver percorso una quarantina di kilometri,comincia a piovere e a diminuire la visibilità della strada (sarà stata colpa del CD???): Da questo momento la visibilità diminuisce in maniera vertiginosa all'aumentare dei metri in più che percorro,il tergicristallo fa fatica a spazzare tutta l'acqua che arriva sul parabrezza,la strada è diventata un fiume in piena e,mentre continuo a camminare quasi alla cieca,vedo fango,pietre,rami che galleggiano in mezzo alla strada.In questo momento penso:"se si spegne la macchina sono fottuto!",considerando il fatto che ho pure il cellulare con la batteria scarica (quando servono non funzionano mai sti aggeggi!).
L'acqua del fiume..ehm della strada comincia a cambiare colore e assomiglia più a quella della mer.. ehm terra.Porca miseria!L'auto nuova sta diventando una barca vecchia,ma in questo momento è l'ultimo dei miei pensieri!Mi trovo da solo nel bel mezzo di un nubifragio,isolato dal mondo,e mi viene il dubbio di aver contribuito anche io al colore marroncino dell'acqua!
Non mi va neanche di fermarmi,anche perchè cosa posso fare?Aspettare che la mer.. eh l'acqua mi arrivi fino al collo?
Vado avanti finchè posso,schivo a slalom tronchi,rami,qualche masso che emerge dall'acqua.Le frane sono vicine l'una dall'altra ad intervalli frequenti e quasi regolari.Vedo altre auto che tornano indietro facendo inversione ad "U" e penso:"Perchè mai tornano indietro?Cos'è successo?".Nel frattempo,sembra esserci stata un pò di tregua da parte del "Signor Tempo" ,ma l'acqua scorre a fiumi ovunque: Sui ponti (passando sotto un ponte sembra quasi di dover entrare nel bel mezzo di due cascate),nella strada,ai bordi,dalle colline,ovunque!
Io,essendo il San Tommaso della situazione,nonostante tutto, continuo per la mia strada (strada???..si fa per dire..) finchè vedo che c'è una frana che blocca la strada e mi fermo.Man mano che passa il tempo,arrivano altre auto che si fermano dove si può,detriti permettendo.Ci siamo fermati tutti in una zona un pò più tranquilla,anche se cmq il fango si trova ovunque in maniera più o meno consistente.Adesso non piove.Scendiamo dalle auto e ,in questi casi, si scambia sempre qualche parola con chi ha avuto la stessa sventura,e si parla del fatto che presto sarebbero arrivate le ruspe per rendere nuovamente possibile la viabilità.
Tutti un pò disperati anche se alcuni ragazzi,per sdrammatizzare, la prendono a ridere telefonando a casa dicendo:"ni putiti veniri a pigghiari!?" (trad.Ci potete venire a prendere?) e poi aggiungendo:"Emmini a fari na passiata o bar!" (trad.andiamoci a fare una passeggiata verso il bar,ovviamente inesistente!).
Io ,avendo il cellulare scarico,chiedo ad un signore se cortesemente può farmi fare una telefonata per rassicurare la mia famiglia.Il signore è davvero gentilissimo e scambiamo anche qualche parola finchè non arrivano i mezzi di soccorso.Siamo davvero in condizioni di calamità naturale.Piano piano ci siamo rimessi tutti nelle proprie auto per poter passare il punto critico della situazione con un nodo alla gola.Sembra andare tutto ok,quando mi trovo davanti un muro d'acqua e fango con macerie sommerse e sento che,queste ultime,toccano la parte sottostante dell'auto.Ogni colpo che sento è un colpo al cuore!Oh Porco Disco!Ma ormai chi se ne frega?
L'auto davanti a me,nonostande va pianissimo,slitta a destra e a manca senza controllo.Io evito di toccare i freni per non sbandare e mi limito ad andare pianissimo con la prima marcia.
Riesco ad uscire da quella trappola infernale e mi dirigo verso la mia città(tanto ma tanto ma tanto amatissima città),passando ancora tra massi,acqua e fango ma che comunque dànno meno intralcio rispetto i precedenti.Posti di blocco ovunque,e alla fine arrivo a casa sano e salvo.Beh,scendendo dall'auto noto che tutto attorno alla macchina c'è almeno un dito di fango di spessore che va dalle ruote fino sotto il finestrino.Speriamo bene che non ci siano brutte conseguenze per l'auto.Per il resto son contento di essere arrivato sano e salvo nella mia città(amatissimissimissima città).E poi,dopo questo pomeriggio scioccante,un post nel mio affezionatissimo(tanto ma tanto affezionatissimissimissimo) blog è meritato (a spese mie),o no?
:)

venerdì 21 novembre 2008

L'orizzonte dei pensieri


Ma se i pensieri finissero all'orizzonte,potremmo pensare cosa c'è oltre?
...Aspettiamo...ssssssssssssssssshhhh

venerdì 14 novembre 2008

Il cerchio si restringe


Mi piacerebbe sapere cosa passa per la mente a ciascuno di noi.
Purtroppo o per fortuna il bello sta proprio in questo: nella sopresa,nel sapere quale sia la scelta migliore da fare nonostante i mille ostacoli che ci sono,nel saper decidere se determinate scelte potrebbero avere delle scomode conseguenze.
Insomma,spesso sarebbe anche giusto il rischio,ma quando entrano in gioco elementi sui quali si basa il nostro modo di essere,allora abbandoniamo il rischio e lo lasciamo ad altre situazioni.Spesso vorrei davvero essere il "contrario" di me stesso per poter vedere le cose in maniera diametralmente opposta.
Magari spesso si cerca di andare dall'altra parte del cerchio ,tagliando per il diametro e passando quindi per il centro della circonferenza,perchè tutti sappiamo che è la strada più breve da fare per raggiungere la parte opposta.
C'è invece chi sceglie di percorrere mezza circonferenza andando indifferentemente in senso orario o antiorario per raggiungere la parte opposta,percorrendo così la strada più lunga.
E se poi si scopre che il cerchio è aperto e non si può raggiungere l'altra estremità?
Chi è che ci ha ostacolato?
Cos'è che ci ferma e ci impedisce di continuare il nostro cammino verso ciò che vogliamo?
Perchè le scelte migliori sono sempre quelle che si devono escludere a priori?
Perchè? Perchè? Perchè?
Già,il cerchio mi appare proprio come un punto interrogativo: Aperto e con il centro che è diventato un puntino sotto quell' "uncino" che è il parente largo del Signor Cerchio.
Vorrei davvero essere al Centro e vedere Tutto equidistante da me,per poter capire,per poter fare la scelta migliore.
Rimarrò intrappolato il giorno in cui il cerchio si restringe!
Il cerchio è diventato un puntino: Il Centro. Sono rimasto solo.


domenica 9 novembre 2008

piccola riflessione


Ogni volta ci troviamo di fronte ad un bivio e spesso non sappiamo quale delle due vie percorrere.E' meglio percorrere la strada che ci sembra più facile e magari poi,appena non possiamo più tornare indietro,ci accorgiamo che è quella sbagliata???
Oppure percorriamo quella che all'apparenza ci sembra impossibile e poi risulta essere quella che ci dà più soddisfazione?
Beh,spesso potrebbe capitare che in entrambi i casi ci si trova un "muro" che ci blocca.
Chi non si rassegna penserà di scavalcarlo,ma poi si accorgerà che lì dietro si cela un altro bivio,in ciascuna delle vie c'è un altro muro ancora più alto di quello precedente..e così via.
Non sempre, quando si va avanti ,è tutto più semplice.
Ciao amici,a presto.

domenica 2 novembre 2008

Matematica,politica e balle

Tante sono le BALLE dette in questo periodo tra scioperi,manifestazioni e quant'altro organizzati dal Centro-Sinistra.
Proteste contro cose che ancora non sono state approvate,cazzatine piccole piccole che diventano casi Nazionali,sindacati e partiti che alternano i 2 anni di sonno profondo con altri 5 (cioè questi e quelli ancora prima) di cazzate immani.

Una piccolissima e immensa stronzata è quella dei 2 milioni e mezzo di manifestanti al Circo Massimo e si può DIMOSTRARE matematicamente che è una balla,dato che la Lingua Italiana e la Politica sono sempre un'opinione,ma per fortuna la matematica non lo è.

Il titolo dell'immagine che metterò adesso potrebbe essere:

LA BALLA DEI 2,5 MILIONI DI MANIFESTANTI al Circo-Massimo




Il Circo massimo: lunghezza 621 metri
larghezza 118 metri

621 X 118 = 73278 metri quadri


Se dividiamo 2,5 milioni di persone per i 73278 metri quadri, avremo (2,5 milioni /
73278= 34 persone/metro quadro)

Mi dite come possono stare 34 persone in un metro quadrato?
Cmq,forse questa è anche una delle balle più veritiere che hanno detto,perchè magari la soluzione potrebbe essere quella di mettersi uno sopra l'altro.
Sarebbe come far entrare 3400 persone in un appartamento di 100 mq
...oppure far entrare 2,5 milioni di manifestanti al Circo-Massimo
ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah


.......................................................................................................

P.S.

Per quanto riguarda la riforma Gelmini,non è assolutissimamente vero che la scuola subirà tagli per 8 miliardi di euro nell'anno 2009.
I tagli per l'anno 2009 sono di 0,456 miliardi di euro come di può vedere dal DL 112 art.64 comma 6.In totale ,nel triennio,sono circa 3,6 miliardi di euro (non 8 come dicono).

Non è vero che saranno licenziati 87 mila insegnanti: Saranno limititate le nuove assunzioni, la cifra di 87 mila insegnati in meno si raggiungerà nel 2012 e include nel calcolo le riduzioni già pianificate nel governo precedente del "mitico" Prodi (quando ancora i sindacati erano nel sonno profondo,in fase REM).
Non è vero neanche che, nelle scuole elementari, sparirà il tempo
pieno e tutti i bambini dovranno tornare a casa alle 12,30: l’introduzione del
maestro unico, con conseguente soppressione delle ore di compresenza, libererà
un numero di ore più che sufficiente ad aumentare le ore di tempo pieno
eventualmente richieste dalle famiglie. Né si vede su quali basi l’opposizione
agiti lo spettro di una riduzione degli insegnanti di sostegno, o della
chiusura delle scuole di montagna (nessuna norma della Finanziaria lo prevede,
e il ministro ha esplicitamente escluso tale eventualità).

sabato 1 novembre 2008

Bassa e Alta marea

E' da un pò che mi sono nascosto dal virtuale per gustarmi in pieno la realtà.
Però sì,a volte ritornano..e sono ritornato anche io.
Ovviamente il mio "write-rate" (scusate: deformazione professionale) diminuisce ma non vuol dire che ho abbandonato questo meraviglioso mondo di lettori e scrittori :)
Stamattina sono andato a correre,anche se ormai posso permettermi al massimo di andare una volta a settimana,e durante il tragitto di ritorno verso la mia auto ho notato che il mare si era ritirato di molto.Caspita!Neanche mezz'ora e per un attimo ho pensato che il mare fosse scomparso :O
No,era ancora lì ed aspettava che cambiassi direzione per raggiungerlo.
Ho pensato che magari potesse essere un'ispirazione a scrivere sul blog.E' bastato questo particolare a darmi la voglia e la volontà di scrivere sul blog ed essere ancora tra voi.
Cmq,alla fine sono sceso dalla strada del lungomare e sono andato verso la spiaggia per scattare un paio di foto da poter condividere con voi.

Ecco le foto della bassa marea:



























La parte più bagnata era dove arrivava il mare alcuni minuti prima.


C'è da dire che questa bassa marea è stata rilassante,forse perchè serve a contrastare l'alta marea interiore di questo periodo :P


Eh già...proprio l'alta marea:


venerdì 10 ottobre 2008

La piaga degli italiani: i sindacati

Premetto che nel blog non amo parlare di politica,anche perchè sarei uno contro tutti.
Ho notato però che tra i blog si parla di politica sul Lodo alfano,e un pò c'è l'"effetto pecora" che i sindacati stanno cercando di ottenere plagiando le persone.
Non sono un fan di Berlusconi e premetto che lo possono anche far marcire in carcere.
Però,caspita,i sindacati dopo due anni di letargo col Governo Prodi (non sono scesi in campo neanche quando il "Valium" ha messo le mani nelle tredicisime e negli stipendi degli italiani e per loro TUTTO andava BENISSIMO) adesso rompono per ogni cazzata?
Dopo la vicenda Alitalia che possiamo anche dire che è giunta all'accordo,manco il tempo di sistemare questa cosa e si sono buttati sul Lodo Alfano: caspita che tempismo!
Ma non vi rendete conto che gonfiano le cose solo per buttare fango?
Adesso voglio farvi ricordare una cosa:

Vi ricordate l'Articolo 18?
I sindacati hanno fatto un casino: "Berlusconi licenzia tutti", "potrà licenziarvi quando vuole","scendete nelle piazze e raccogliete le firme".
Anche io personalmente ho visto tanta mobilitazione al riguardo quando mi trovavo a Palermo,pensavo che fosse davvero una cosa gravissima!!!!
C'era un PICCOLISSIMO particolare,cioè la piccola variazione di uno dei punti dell'Articolo 18 era valida solo per le AZIENDE CON UN NUMERO MINORE DI QUINDICI DIPENDENTI!!!!!(tra sta cosa e il rischio del posto di lavoro,per come si pensava prima, ce ne vuole)
Ecco,mi pare che i sindacati avevano sorvolato questo PICCOLO particolare,poi infatti non se n'è parlato più.

Per l'Alitalia il motto dei sindacati poteva essere invece:"Muoia Sansone con tutti i filistei".
Guardate l'hostess com'è contenta di "morire":



Poi c'è Di Pietro che vive in funzione di Berlusconi,quindi se poi mandano lo "psico-nano" in carcere,cosa farà Di Pietro?Quale politica ideale metterà in atto?Si perderebbe anche lui perchè non saprebbe cosa fare,un pò come Zazzà e Lupin.
Uno che lascia la toga evitando magari di indagare sulle cooperative rosse,magari accettando la Mercedes di 200 mila euro e un appartamento in pieno Centro (non me lo sto inventando ma è STORIA,lo potete vedere ovunque se fate una ricerca,ma potete leggere anche QUI) si candida poi al Centro-Sinistra.

Per il Lodo Alfano ne parliamo con calma dopo,appena diventerà una cazzata linkerò questo mio post dicendo:"ve l'avevo detto io,no?" :))

Però sicuramente non ci farete più caso perchè manco il tempo di capire cosa sia questo LOdo Alfano,i sindacati avranno già qualche altra "cazzata" da discutere.
E vabbè,questa è la vita politica.
W l'Italia e ABBASSO i Sindacati!

P.S. Ma i sindacati sono di Centro-Destra?..ah forse no,scusate!
P.S.2 spero mi continuerete a leggere,anche perchè forse sono l'unico che si mette in cattiva luce quando parla di politica,dato che la massa la pensa diversamente anche se alla fine perde sempre il Centro-Sinistra :O

giovedì 9 ottobre 2008

Riflessioni idiote sui titoli di canzoni (idiote? Nooo)


Non sapevo cosa scrivere così,fantasticando un pò, tra cose importanti e idiozie hanno avuto la meglio le idiozie (tanto per cambiare).
Beh sì,mi è venuta voglia di ascoltare un pò di musica ma,alla fine,riflettendo su alcuni titoli finisco per fare riflessioni assurde che culminano in idiozie assurde.
Esempio,prendiamo le canzoni di un cantante a caso,ehm,vediamo...Sapete di chi sto parlando?Scommetto di sì,almeno tutte le sopravvissute alle sue canzoni:
T'innamorerai (risposta di Lei:"Ma tu che azz ne sai?"
Risposta di Lui:"Ti vorrei"
Risposta di Lei:"ma te sei proprio Disperato"
Risposta di Lui:" ti amo"
Risposta di Lei:"io non ti sposerò"
Risposta di Lui:"Se ci fosse un'atmosfera più adatta lo faresti...Ci vorrebbe il mare..."
Risposta di Lei:"Ma la finiamo con tutti questi condizionali?"
Risposta di Lui:"Vaffanculo-Bella Stronza-Meglio solo"
Risposta di Lei:"Fuori di qui"
Risposta di Lui mentre sta andando via:"Vai con lui,le ragazze serie non ci sono più"
Risposta di lei:"Ti vorrei Disperato, Vaffanculo"

Ecco,adesso tutte le sopravvissute alle sue canzoni non saranno più sopravvissute a questo post :))

lunedì 29 settembre 2008

Il mio certificato...di donazione (tiè tiè)


Lo so che non è bello pubblicare certe cose,però quando vanno tra il divertente e il macabro si può fare un'eccezione di tanto in tanto.
In un sito internet (cliccate qui) ho fatto il mio certificato di morte ed è il seguente:

giorno del decesso: 24 Agosto 2064 (all'età di 86 anni)
ora del decesso: 03:37
causa del decesso: operazione chirurgica all'organo sbagliato.







Ma dico io:"Neanche tra cinquant'anni la Medicina avrà fatto progressi?"
Beh,sì,in effetti,con tutte le lauree regalate bisogna aspettarselo.
A che serve la donazione degli organi se ammazzano le persone togliendo quelli buoni?

......................................................................................
SottoPost a donazione

A proposito di donazione degli organi:
molti non sanno che per asportare gli organi bisogna ancora essere in vita altrimenti non servirebbe a nulla toglierli.Per questo molta gente è favorevole alla donazione....
L'unico trapianto che si può fare da morto è il trapianto di cornea (entro 24 ore del decesso),il resto è omicidio(o quasi).Secondo me è giusto che la Medicina aiuti a vivere più a lungo,però secondo me non dovrebbe interferire con la vita degli altri e non sarebbe giusto pensare che per quella persona non c'è più nulla da fare e quindi togliamo i suoi organi (soprattutto se sono vitali).
In ogni caso è un argomento delicato ma è giusto chiarire che BISOGNA essere IN VITA per poter essere asportari gli organi e che MOLTE persone NON lo sanno.

P.S. e diciamo chiaramente che la morte clinica è una caxxata!!!
La morte clinica (appunto il termine "clinica") è solo dovuta alla precisione e alla sensibilità delle apparecchiature elettroniche presenti negli ambienti sanitari.Se aumenta la precisione delle apparecchiature allora si capisce che la persona non è ancora clinicamente morta.Allora mi chiedo: "Se tra 50 anni abbiamo tecnologie più avanzate,quante persone sono state uccise in passato per donare gli organi?"
La morte clinica NON è morte(anche se ci sono poche probabilità di salvezza...ma anche se ce ne fosse anche una su un milione,per me è come ammazzare una persona).
Poi ognuno la pensa come vuole...Però mettiamoci nei panni di chi ha la speranza di poter riabbracciare le persone care.

sabato 27 settembre 2008

To write or not to write,that is the post!


Lo so,forse sto scrivendo troppo presto rispetto all'ultimo post.Non dovevo farlo.
Da un lato sento una necessità impellente di scrivere,dall'altro lato ci sono altri fattori che mi frenano.Alla fine cerco di fare un mini assemblaggio delle due cose e ne esce fuori un post (prova che ho scritto) e,contemporaneamente,non riuscire a dir niente di ciò che avevo in mente di scrivere (causa delle cose che mi frenano).
Sarà che ho la "fobia" di guardarmi le spalle da chiunque,sarà che il perbenismo interessato di certe persone mi fa girare i gioielli di famiglia,sarà che i miei comportamenti "anomali" poi tanto anomali non sono,anche perchè sono fondati su altri comportamenti anomali e non di sicuro da parte mia,però alla fine non mi sono mai sbagliato su certe cose.

Per il resto che dirvi? Ormai sta iniziando il periodo più impegnativo per me e quindi,a prescindere dalla mia voglia di scrivere o meno,avrò poco tempo da dedicare al blog.
So che qualcuno mi leggerà sempre,qualche altre un pò meno,qualche altro ancora non mi leggerà più.Pazienza,la vita è fatta di alti e bassi,il problema è quando i bassi vengono considerati alti.Si abbiamo toccato il fondo...il fondo del post (...cosa avevate capito?) :)
Ciao a tutti e buona fortuna a tutti voi.

lunedì 22 settembre 2008

La teoria del caos

Avete mai sentito parlare della teoria del caos?
E' una particolare teoria che abbraccia molte scienze tipo: matematica,fisica,ingegneria,biologia,informatica,filosofia,metereologia,economia,
psicologia e molte altre.
Una delle principali caratteristiche di questa teoria è la seguente:
Sensibilità alle condizioni iniziali, ovvero a variazioni infinitesime(cioè piccolissime)delle condizioni al contorno (o, genericamente, degli ingressi) corrispondono grandi variazioni in uscita.
Un esempio per chiarire le idee potrebbe essere il cosiddetto effetto farfalla,non so se ne avete mai sentito parlare.Questo effetto consiste nel fatto che anche un banale battito di ali di una farfalla potrebbe provocare un uragano nell'altra parte del mondo.
Un film di qualche anno fa che mi è piaciuto parecchio è proprio The Butterfly Effect che narra le vicende di un ragazzo che ha il potere di modificare gli eventi accadutigli nel tempo, modificando quindi il presente del momento in cui decide di cambiare il passato.Insomma,in pratica si possono avere dei grandi cambiamenti ogni qual volta facciamo delle piccole scelte.
Come potete vedere è una teoria che si può applicare a tutto.
Molti altri sono stati i film a basarsi sul "destino" e uno di questi è anche Sliding Doors:

caso1)
Hellen prende il metrò e rincasando prima trova il fidanzato a letto con la sua ex , così si rifà una vita dopo aver conosciuto un altro uomo. Alla fine però, in un incidente d'auto perde la vita.

caso2)
Hellen perde il metrò e chiama un taxi, subisce un tentativo di scippo che la fa rincasare più tardi, in modo da trovare il fidanzato solo. Trova un lavoro come cameriera e conduce una vita piena di sacrifici, in cui il suo uomo la tradisce nuovamente. Alla fine, dopo averlo lasciato , in ascensore incontra un altro uomo(sempre lo stesso del caso1).

Spesso caos e destino sembrano andare d'accordo e in altri casi invece no.


Adesso riflettendo su tutte queste cose mi chiedo in che modo si sarebbero modificati gli eventi se mi fossi comportato in maniera diversa ?

Sicuramente,a causa del mio particolare carattere,ho fatto molte scelte sbagliate e ho la sensazione che le continuerò a fare.
Questa teoria mi ha fatto pensare ad alcune conoscenze nate casualmente anche un pò per gioco per poi nascere un'ottima amicizia.
Potrebbe però accadere,sempre per questa assurda teoria,che anche per una banale incomprensione potrebbero finire grandi amicizie.
A questa punto non ci voglio più arrivare perchè mi è già successo altre volte e non voglio che accada ancora.
Scusatemi,ma in questo momento sono nel caos,non so quanto tempo passerà per il prossimo post.
Ciao a tutti,a presto..spero :)



domenica 21 settembre 2008

Se fossi una ragazza...allora virtualmente...

-avrei due buoni motivi per avere successo! (il successo è proporzionale alla grossezza dei due motivi)

-avrei un sacco di gente, tutti maschi, che prende la mia email dal blog e poi mi aggiunge al contatto messenger senza più cagare il mio blog.

-parlerei ore ed ore su msn quando lo dico io,bloccando a turno le persone,oppure lasciarle sbattere quando ho voglia di parlare con altri.

-avrei più contatti di uomini piuttosto che di donne

-avrei più lettori bloggers che lettrici.

-avrei più visite maschili che femminili

-deciderei io chi conoscere meglio

-avrei un sacco di amici

-non scriverei questo post

martedì 16 settembre 2008

Salto nel passato

Non avrei mai pensato che un giorno,nel futuro,mi sarei visto nel mio stesso blog.Certo che dopo più di 25 anni la tecnologia ha fatto progressi!
Già all'età di 6 o 7 anni mi chiedevo come sarebbe stata la mia vita nel 2000 (cioè all'età di 23 anni).Mi immaginavo grande,con tanti sogni da realizzare e magari in parte già realizzati,tanta voglia di crescere così in fretta che quasi quasi non mi andava neanche di godermi la mia età infantile.
Forse perchè in famiglia ero l'unico bimbo al centro dell'attenzione,cresciuto in mezzo agli adulti,non avevo neanche cugini della mia stessa età ma molto più grandi di me.Insomma,ho imparato a conoscere quelli della mia età all'asilo e,appena rientravo a casa,tornavo ad essere "adulto".
Questa qui sotto è una foto scattata quando ero all'asilo (ovviamente scannerizzata).
Era il balletto di fine anno organizzato dalle suore.La dama si chiama Daniela,forse quella è stata l'ultima volta che l'ho vista.Mi ricordo che io volevo ballare a tutti i costi con un' altra bimba della mia età ma non ero io a decidere! :P
Beh,tutto sommato era molto sinmpatica anche Daniela. Il momento che mi avrebbe messo in imbarazzo sarebbe stato quello finale in cui bisognava baciare la dama (ovviamente sulla guancia!!!).Immaginate la scena davanti ad una superfolla in mezzo alla quale vi erano anche i miei genitori e altri parenti.Insomma,mi vergognavo davvero tanto e prevedevo già le battutine a fine ballo.Uffa!..Infatti non mi ero sbagliato! :-O
Tutto sommato non era iniziata male la mia infanzia con le bimbe della mia età....
Chi l'avrebbe detto che per almeno altri 25 anni le cose sarebbero andate diversamente????
Guardate per esempio quest'altra foto:


Qui avevo compiuto 4 anni!Riguardandola adesso con altri 27 anni in più sulle spalle mi fa davvero uno strano effetto!Sì,magari lì stavo pensando:"uffa con queste foto!Ma quando si mangia???".... O magari pensavo già al futuro(beh,non esageriamo,forse ero ancora troppo piccolo per farmi questi flash a 4 anni!).
Ad ogni modo,nello sguardo di questa foto è come se fossi estraneato al momento e,riguardandola con la mente di un adulto, mi porta un pò di nostalgia mescolata a malinconìa.Sicuramente in quel momento pensavo a tutt'altro rispetto a quello che cerco di extrapolare adesso nei pensieri di quell'immagine.Credo che sia impossibile capirlo.Vabbè,lascio in pace "quel bimbo" che spera ancora in chissà cosa per il suo futuro.

Nella foto sottostante invece mi trovavo al circo...Quella accanto a me è Cita.

Siamo uguali,a parte il fatto che già lì ero un pò più sfrontato... :P
Ecco!Qui magari pensavo a cosa sarebbe successo in futuro se avessi detto a mia madre:"Mamma!Ti presento la mia ragazza!".Cosa ci sarebbe di male?In fondo basterebbe conoscere il carattere, la bellezza è solo relativa!

Avevo ancora un paio di foto da far vedere,ma magari le posterò in seguito.Non vorrei causarvi uno shock da overdose ;)

Adesso potrei essere io il padre di me stesso.Vedo in quegli occhi di me "bambino" tanto voglia di crescere ed andare avanti.Vorrei riavere ancora quella forza per poter continuare ancora in quel modo.Mi serve quella volontà e quella voglia di vivere di un tempo.
Allora io (Jack senior) dedico a me stesso (Jack Junior) questa canzone:

lunedì 15 settembre 2008

libertà...è partecipazione.

Alla fine ho capito di amare la libertà.
In fondo non si sta male nell'essere libero da ogni cosa.
Libero da vincoli sentimentali,da anelli al dito,da cazzate varie.
Libertà,Libertà,Libertà.
Libertà significa non essere schiavo di nessuno,nè tantomeno essere schiavo dei sentimenti.
W la libertà...

mercoledì 10 settembre 2008

differenze uomo-donna

Spesso mi domando come sarebbe il Mondo se non ci fosse questa netta differenza psicologica tra uomo e donna.
Noi uomini siamo piu' sintetici e pratici nelle cose,mentre le donne sono piu' aperte al dialogo,un pò meno pratiche ma anche molto piu' sensibili di noi uomini.
Attenzione!Non sto dicendo che noi uomini siamo privi di sensibilità e nemmeno che le donne sono prive di praticità ,ma magari spesso pensiamo di essere sensibili ed invece abbiamo la stessa sensibilità di Godzilla e forse,certe volte,ci fa un baffo anche lui.
Questa differenza che intercorre tra uomo e donna è soprattutto un fattore dovuto all'anatomìa del cervello cioè ,nel senso scientifico del termine ,facciamo funzionare parti diverse del lobo cerebrale.
Gli uomini hanno piu' sviluppata la parte logico-spaziale basata piì sulla razionalità,invece le donne quella intuitiva basata di piu sui sentimenti.
Certo,bisogna trovare una via di comunicazione tra i due sessi,dato che siamo entrambi diversi ma nello stesso tempo siamo uno il complementare dell'altra.
Si puo notare dal fatto che per raccontare qualche evento accaduto,gli uomini cercano di sintetizzare il tutto limitandosi solamente a dire l'essenziale; Le donne invece ,per raccontare il medesimo evento ,cercano di descriverlo dettagliatamente e di evidenziare particolari che all'occhio dell'uomo sono ininfluenti.
Beh,alla fine il bello è proprio questo,spesso i sentimenti sono legati profondamente da questa "diversità" che è del tutto naturale.Meno male che è cosi!
Adesso ,se mi consentite,vorrei sottoporvi a questo esperimento:

L'immagine la vedete ruotare in senso orario o antiorario?

mercoledì 3 settembre 2008

Questo puzzle chiamato "vita"


Lo so,in questo periodo sto dando più libero sfogo ad ogni sorta di pensiero piuttosto che ad argomenti ironici di routine.
A proposito di "routine" ...La vita sembra davvero essere tale.Anche chi è felice ha la propria "routine" di felicità che a lungo andare si trasforma in monotonìa.
Di conseguenza la persona "felice" affetta da "felicità monotona" diventa meno felice e addirittura infelice, finchè non si interrompe nuovamente la monotonia e ritorna ad essere "felice".Insomma,anche questa è una routine fatta di cicli con picchi di felicità-infelicità.
Finchè anche i picchi di felicità-infelicità diventano anch'essi monotoni perchè come tutti i cicli sono prevedibili.
Scusate,forse mi sarò espresso male,ma nella mia mente è come se ogni cosa avesse un senso ed anche un ciclo.
E' possibile trovare delle Leggi Fisiche adatte a governare questo tipo di logica assurda?
Qual è lo scopo della nostra esistenza?
Ognuno di noi ha attorno a se elementi che,se utilizzati nella giusta sequenza, potrebbero renderci davvero felici.
La vità è come un puzzle,abbiamo tutti gli elementi ma bisogna incastrarli nel modo giusto.
Spesso però si cerca di forzare i "pezzi" e farli incastrare a modo nostro.Poi,appena andiamo avanti non facciamo altro che peggiorare la situazione e basta un elemento fuori posto per mandare all'aria tutti i nostri progetti.Peccato che poi è sempre più difficile iniziare tutto da capo perchè il tempo a nostra disposizione diminuisce.
Cerchiamo di riflettere prima di perdere tempo.

La vita è solo un puzzle da comporre giorno per giorno, tassello dopo tassello. È pescarli in quel metro di merda che la rende difficile.(Giorgio Melazzi)

domenica 24 agosto 2008

Di chi è la colpa?

Vorrei che qualcosa possa cambiare all'istante,ma tutto ciò che gira attorno a me va avanti per inerzia.
Ci vorrebbe una causa esterna che possa invertire il senso di rotazione del Mondo,ovviamente non vorrei perturbare la vita degli altri,solamente la mia(anche se perturbando la mia, di conseguenza, verrebbe perturbata anche quella degli altri...Sorvoliamo!).
Chissà,magari girando il Mondo alla rovescia si potrebbe tornare indietro nel tempo e non rifare certi sbagli,non conoscere certe persone che,volendo o nolendo,hanno lasciato le loro impronte indelebili nella mia vita.O magari conoscere meglio persone che fin'ora non ho avuto modo (o non ho voluto avere modo) di conoscere meglio.
Perchè le cose cambiano e non si possono rimediare gli errori fatti?
Perchè alcune persone si dimenticano facilmente di particolari momenti o periodi soltanto perchè hanno trovato di meglio?
Perchè è così difficile essere felici per tanto tempo?
Forse le risposte stanno soltanto dentro di noi.
In fondo siamo noi che plasmiamo la nostra vita per come la vogliamo,nel bene o nel male.
Ognuno di noi è unico,anche chi arriva ultimo dopo una lunga corsa è unico.Sì,perchè non ci possono essere due "ultimi" contemporaneamente.Magari cambiando il senso di rotazione del Mondo,va tutto alla rovescia così che gli ultimi saranno i primi.Chi lo sa???
Forse troviamo sempre qualcuno o qualcosa a cui dare la colpa,siamo tutti bravi in questo quando le cose non vanno come vogliamo.
Allora di chi è la colpa???
Come direbbe Vasco..è colpa del whisky

venerdì 22 agosto 2008

Falso allarme!

Salve a tutti,almeno per quei pochi che si trovano a passare da queste parti.
Volevo segnalare che qualcuno ha messo in giro la voce che nel mio blog c'è un virus.
A me sinceramente non risulta nulla di tutto ciò.
Chi ha visto qualche trojan è pregato di fare la scansione sul proprio PC prima di attribuire i virus ad altri.
Potete commentare tranquillamente,sempre se volete.
Se trovate qualcosa di insolito scrivetelo pure.
Buon proseguimento di quello che stavate facendo.
Ciao e a presto ;)

lunedì 18 agosto 2008

Vacanze terminate

Dopo un lungo periodo di astinenza dal blog,torno a scrivere (mi dovrete sopportare ancora).
Ho trascorso le vacanze in modo molto sereno e mi sono divertito molto. Mi auguro che anche voi vi siate divertiti.
La settimana prima del Ferragosto sono stato a Budapest e a Vienna(quì solamente una giornata).Il Ferragosto invece l'ho trascorso con amici in un Lido dove si ballava in spiaggia e si festeggiava la notte di mezza estate da sembrare davvero un "Capodanno" estivo.
Sono poi stato al mio villino al mare fino ad ieri.
Adesso si ricomincia la solita vita ma almeno sono più rilassato e sereno per affrontarla.

Budapest è davvero una bella Città e,secondo me,bisognerebbe visitarla anche in inverno (clima permettendo).
La vista del ponte illuminato di notte con lo sfondo del palazzo reale (vedi sfondo del blog) è davvero suggestivo.Ci sono però tantissime cose che abbiamo visitato in questo viaggio ma non sto qui ad elencarle tutte perchè sono davvero interminabili.In ogni caso se andate là non perdete l'occasione di andare un giorno alle terme e rilassarvi e poi visitare il vicino "Villaggio degli artisti" (circa 45 min di treno da Budapest) dove molti artisti si sono ispirati lungo le rive del Danubio.
Bellissimo anche il museo delle belle arti (dagli egizi ai greci e ai quadri dei più famosi pittori del mondo).Questo museo si trova a lato della Piazza degli Eroi dove vi è la statua dell'arcangelo Gabriele che sta per offrire al futuro Re Stefano la corona d'Ungheria.
Lì vicino vi è anche la ruota del tempo (una clessidra gigantesca dove la sabbia impiega un anno esatto per finire dall'altra parte).
Da non perdere neanche la Cattedrale di Santo Stefano (si può salire sopra la cupola a 68 metri d'altezza e ammirare il panorama di tutta la Città a 360°).In questa Cattedrale vi è la "Sacra Destra",cioè la mano mummificata di Santo Stefano che è anche il primo Re cristiano.
A chi potesse interessare,lì vicino può visitare anche il Museo Evangelico,dove si trova il testo originale della bibbia di Martin Lutero.
Da non perdere neanche l'isola Margherita che sarebbe una specie di polmone verde (non che Budapest ne avesse bisogno in quanto c'è verde ovunque) dove si trova la fontana musicale che spruzza getti d'acqua a ritmo di musica classica,ma è anche il luogo dove si praticano vari sport: dal tennis al ciclismo,dal calcio alla corsa,etc.etc.
Insomma,potrei raccontare ancora un sacco di cose però se andate a Budapest è obbligatorio assaggiare oltre a piatti tipici tipo il gulash ben speziato, anche un dolce tipico Kùrtòs Kalàcs (nome impronunciabile che mi sono fatto scrivere in un pezzetto di carta da quella che li faceva).In pratica è una pasta ricoperta da altri aromi tipo nocciola,semi di papavero o farina di castagne e poi viene cotta.Mangiata bella calda con il vento freddo che tirava sul ponte di notte la rendeva ancora più gustosa.

Vienna di sicuro non è da meno anche se in una giornata abbiamo visto troppo poco: il palazzo imperiale Schonbrunn (meta obbligatoria dei turisti) e il Duomo in StephanPlatz.Ovviamente non si poteva non assaggiare un bel pezzo di torta Sacher del luogo.

Spero che anche voi avete passato delle belle vacanze.
Nel frattempo vi mostro qualche foto:
































































































































































La prima foto è stata scattata il giorno in cui siamo arrivati a Budapest.Noi siamo nella parte di PEST.Potete vedere il ponte delle catene illuminato a giorno.

Nell'altra foto è raffigurata la Statua della principessa lungo la riva del Danubio.In pratica è lo stesso posto che avete visto nella foto precedente scattata di notte.

Nella terza foto ci sono io in Piazza degli Eroi.La statua sulla colonna è quella dell'arcangelo Gabriele che vi avevo accennato nel post.

L'altra invece è una foto panoramica scattata sulla collina di BUDA.
(Budapest è divisa in due dal Danubio: una parte della riva è Pest e l'altra è Buda)

Nella quinta foto è raffigurato il Parlamento (si trova a Pest)


Nella sesta vi è la Cattedrale di Santo Stefano,la chiesa più grande di Budapest.


In quest'altra siamo invece con vestiti quasi invernali(fuori c'erano 12°C).La giornata non era tra le migliori.Potrete ammirare dietro di noi l'ingresso del Mercato Nazionale Ungherese.

Nell'altra foto siamo già a Vienna dove dal Palazzo di Sissi abbiamo scattato la foto nel parco del palazzo stesso.

Nell'ultima foto non poteva mancare il duomo di Vienna.


Per il resto delle foto venite da me e ve le farò vedere :) eheheh

Ciao,buon proseguimento della stagione estiva a tutti.
A presto;)


P.S. Ecco un'anteprima molto sintetizzata di questi giorni:
video

domenica 3 agosto 2008

3 giorni all'alba


Finalmente è arrivata l'ora della tanto attesa vacanza.Sarà l'ansia del viaggio ma è come se avessi perso l'entusiasmo della partenza.
In questo periodo mi sento un po confuso(e quando mai!) su diverse cose che comunque non mi va di scriverle in un post.E' come se attorno avessi tutti gli ingredienti della ricetta della felicità ma c'è sempre qualcosa che manca per completare l'opera.
Molte volte mi è sembrato di esserci stato vicino ma alla fine mi ritrovo sempre al punto di partenza o addirittura anche qualche passo indietro.
Forse dovrò continuare così,cioè a nascondere qualsiasi tipo di emozione e far finta di essere felice; Ci crederebbe chiunque,dato che sto per andare in vacanza.

Ieri sera ho passato una serata un po diversa dalle altre.Mi sono divertito molto,anche se c'è stato qualche momento in cui il sorriso mi abbandonava(ovviamente perchè lo volevo abbandonare io).Sono uno dei pochi che riesce a pensare ad altro durante i momenti di relax.
Forse appena mi sono avvicinato sulla riva del mare cercavo l'ingrediente per completare la mia ricetta: il sale.
Ce ne era abbastanza...ma chi dice che sia sufficiente per la ricetta che ho in mente?
Forse non basta neanche tutto il sale del mare,forse non basta neanche avere tutti gli ingredienti attorno.Credo che basterà solamente essere convinti di essere felici e la felicità verrà da sè.
Scusate se vi ho "torturato" con i miei pensieri inutili,immagino che interessino a pochi o addirittura non interessino a nessuno.
Vi auguro buone vacanze e divertitevi anche per me.
A presto.

venerdì 1 agosto 2008

Oggi mi sento fortunato!













E' vietato l'accesso:
-ai sofferenti di stomaco
-a chi è capitato di toccarla almeno una volta nella vita
-ai buongustai
-a chi sta qui davanti con un panino alla nutella

E' consentito l'accesso:
-ai non vedenti
-a tutti quelli che hanno lo stomaco di ferro.

mercoledì 30 luglio 2008

Solo in America...


Sapevo già che l'America è sempre stato il paese delle contraddizioni...del tipo che basta avere 16 anni e un semplice documento di identità per comprare una pistola e poi esiste la pena di morte.
Comunque,questo è un motivo come tanti per essere considerato il Paese delle contraddizioni..ma sentite queste:









Solo in America...
una pizza può arrivarti a casa più rapidamente di un'ambulanza.

Solo in America...
trovi dei parcheggi riservati agli handicappati... davanti ad una pista di pattinaggio.

Solo in America...
nei drugstore i malati devono camminare fino in fondo al negozio per avere le proprie medicine... mentre le persone sane trovano le sigarette all'ingresso.

Solo in America...
la gente ordina un doppio cheeseburger, un piattone di patatine fritte ed una DIET Coke.

Solo in America...
le banche lasciano tutte le porte aperte... ma incatenano le penne agli sportelli.

Solo in America...
si lasciano macchine del valore di migliaia di dollari nel vialetto... ma si ripone nel garage un mucchio di robaccia inutile.

Solo in America...
si usano le segreterie telefoniche per filtrare le chiamate ma si usa l'attesa di chiamata per non perdere le telefonate di qualcuno al quale prima non si voleva rispondere.

Solo in America...
si comprano i wurstel per gli hot dog in pacchetti da dieci ed i panini in pacchetti da otto.

Solo in America...
ci sono bancomat accessibili direttamente dalle automobili con le scritte in Braille (n.d.r. - il linguaggio per i ciechi, noti guidatori...).

sabato 26 luglio 2008

Regina di cuori...spenti.


Immaginate un giocatore di poker seduto ad un tavolo verde.
Il mazzante dà le carte in senso orario (al poker si fa così) e attende che qualcuno possa aprire il gioco; Per l'apertura ci vuole minimo una coppia di Jack(ogni riferimento è puramente casuale..anzi forse sarebbe meglio dire causale).In ogni caso bisognerebbe trovare un altro Jack.Ci sono solo io e quindi,impassibile, dico: "non posso aprire.
Adesso tocca al giocatore che si trova alla mia sinistra che, senza alterare alcun muscolo facciale, prende in mano il denaro e lo punta al centro del tavolo senza dire una parola.E' evidente che lui abbia aperto il gioco e quindi avrà un punteggio pari o superiore ad una coppia di Jack tra le sue mani.
Ecco,adesso si può cominciare la partita sperando che in mano mi capitino le carte giuste (anche per una volta nella vita).
E' arrivato il momento di cambiare le carte: il mazzante prende le carte coperte e comincia a dare il numero di carte che si vogliono cambiare.
In mano non avevo alcun punteggio utile,tutte carte senza senso a parte una "donna di cuori".
Non sapevo davvero cosa fare,così ho deciso di tenere la donna di cuori e cambiare le altre 4 carte.
Il mazzante mi guarda e con lo sguardo capisco che devo prendere presto una decisione e così dico: quattro carte!
Me ne dà tre,nel frattempo serve gli altri due giocatori e poi si serve lui.Alla fine scarta una carta e mi dà l'ultima carta mancante per le quattro previste.
E' arrivato il momento più interessante del gioco.Il momento in cui si perde o si vince. Spizzo le carte una per una e,dietro la donna di cuori si intravede un'altra "Q" rossa (ovviamente di quadri).WoW!Ho già una coppia di Q e ho altre tre carte da guardare ancora.
Vado avanti e vedo un'altra Q ma stavolta nera, era la Q di fiori.Fantastico!
Davvero fantastico!Ho già un tris di Q ed ancora altre due carte!!!
Vado a guardare moooooooolto lentamente la carta dietro e vedo che c'è la Q di picche.Meraviglioso!Ho un poker di Q in mano.
Il punteggio ormai era quello e così ho anche evitato di guardare l'ultima carta,tanto sarebbe stato inutile.
Guardo l'avversario alla mia sinistra e gli dico:"parola all'apertura!"
Lui punta un bel malloppo al centro,gli altri due passano la mano.Siamo solo io e lui.
Io sto al gioco e rilancio del doppio della posta.
Lui rilancia del doppio della posta che è diventata altissima.
Io non rilancio più ma aggiungo il denaro per restare in gioco e dico:"parola al rilancio!"
Lui con lo sguardo fiero e sorridente esclama:"poker d'assi!"
Io rassegnato della sconfitta apro il palmo della mano facendo un cenno di arresa.Lui nel frattempo sta ritirando la posta in palio.
Una curiosità mi pervade e allora mi viene voglia di controllare l'ultima delle mie carte,così solo per pura curiosità.
Era il 2 di picche!
Cavoli!Non si può essere sfigati al gioco e in amore contemporaneamente!

martedì 22 luglio 2008

Buone vacanze


Ci sono ma non ci sono.
Sono tornato ma me ne vado.
Apro,chiudo e passo...o apro passo e chiudo?
In ogni caso...buone vacanze a tutti.Ciao amici.
Jack

mercoledì 9 luglio 2008

Overdose di meme II

meme del sorriso e della speranza:

Questo meme mi è stato passato da moka.
Come funziona?
Semplicemente dovete indicare 6 cose che vi fanno sorridere, mandare una mail a alex@comicomix.com indicando il nome del vostro blog e il link del post.
Per ogni post segnalato doneranno 2 € alla lotta contro il neuroblastoma.
Iniziativa lodevole alla quale partecipo con molto piacere elencando le 6 cose che più mi fanno ridere:

1.Il solletico
2.Le barzellette su Prodi (basterebbe solamente la sua faccia)
3.Le disavventure a lieto fine.
4.Veder ridere a crepapelle i bambini (hanno una risata contagiosa..almeno per me)
5.Vedere la gente spocchiosa che fa figura di mer..
6.Vedere i maghi-truffatori in TV che si fanno pubblicità con le loro stronzate

E' ora delle nominations...uhm...vediamo chi posso nominare.....

Stefy, Nyy

Ovviamente chi si vuole autonominare può farlo benissimo...







meme della cultura:

Questo meme mi è stato passato da Cetta e consiste nell'indicare , motivando , di quale personaggio letterario e cinematografico ,vi innamorereste , ovviamente non l’attore o l’attrice , ma il personaggio interpretato.
Il personaggio cinematografico è Alice,la protagonista della serie Resident Evil.Mi piace il carattere deciso,sicuro e affascinante del personaggio interpretato alla grande da Milla Jovovich.
Per quanto riguarda la letteratura credo che uno dei miei personaggi preferiti sia Sherlock Holmes di Sir Arthur Conan Doyle.Mi attrae perchè ha una cultura illimitata per quanto riguarda la letteratura criminale ma è scarso nella letteratura classica,nella filosofia e nella politica.In effetti si può notare dal fatto che il suo assistente appena gli ha chiesto che tipo di scuola avesse fatto,Holmes ha risposto:"Elementare Watson!".Ma grazie al suo intuito ha comunque risolto sempre casi che all'apparenza sembravano irrisolvibili.
Passo la nomination a : Gandalf, moka.



meme poetico:

Questo meme mi è stato passato da Gandalf e consiste nel citare i versi di 5 poeti preferiti, citare una propria poesia(io non ne ho mai scritta una) e comporne una al volo appositamente creato per questo MeMe.

I versi dei miei 5 poeti preferito sono:

"... Ma sedendo e mirando, interminati
spazi di là da quella, e sovrumani
silenzi, e profondissima quïete
io nel pensier mi fingo, ove per poco
il cor non si spaura."
Da "L'infinito" di Giacomo Leopardi.


"
S'i fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i fosse vento, lo tempestarei;
s'i fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i fosse Dio, mandereil' en profondo..."
Da "S'i fossi foco" di Cecco Angiolieri.


"
La Luna piena minchionò la Lucciola:
- Sarà l'effetto de l'economia,
ma quel lume che porti è debboluccio...
- Sì, - disse quella - ma la luce è mia!"
Da "La lucciola" di Trilussa.


"… Amor, ch'al cor gentil ratto s'apprende
prese costui de la bella persona
che mi fu tolta; e 'l modo ancor m'offende.
Amor, ch'a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m'abbandona. "
Dalla Divina Commedia,canto V
inferno. Dante Alighieri.


"..Ama e ridi se amor risponde
piangi forte se non ti sente
dai diamanti non nasce niente
dal letame nascono i fior
dai diamanti non nasce niente
dal letame nascono i fior."
Da "Via del Campo" di Fabrizio De Andrè.


Adesso tocca a me..ma cosa mi devo inventare??? Uffa...

Dopo aver scritto questa poesia
e aver trovato 'ste rime sceme,
mi accingo a scriverle e andare via
e aver finito con questo meme.

Se questi versi vi sembrano brutti
provate voi a far la poesia,
dopo un minuto sarete distrutti
e apprezzerete molto la mia.

Adesso concludo e sarete felici
perchè questa strofa è l'ultima ormai,
siete stati bravi miei cari amici
ma adesso è l'ora di dirvi goodbye
by Jack

Questo meme lo passo a Cetta e Nabuck

lunedì 7 luglio 2008

Sogno o sonno?


Ho fatto un sogno strano la scorsa notte.
Non era un brutto sogno.
Forse era un bel sogno.
Forse era un sogno insignificante proprio perchè era un sogno.
E' normale sognare?
Non sognavo da tempo.
L'anno scorso avevo buttato una monetina in un pozzo esprimendo un desiderio.
Il desiderio era questo sogno a distanza di un anno.
Posso dire che si è realizzato il sogno?
No.
Posso solo dire che a distanza di un anno ho sognato un sogno.
Vabbè,vado a dormire.Sarà l'ora tarda che mi fa disconnettere le sinapsi.

Nel frattempo mi vengono in mente le parole di Pessoa:

Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso volere d'essere niente.
parte questo, ho in me tutti i sogni del mondo.



Buonanotte ;)

venerdì 4 luglio 2008

I suoni: droga cibernetica?

Una notizia che si sta diffondendo a macchia d'olio è proprio quella relativa agli effetti che hanno alcune frequenze sonore nel nostro cervello.
Ne hanno parlato i TG e i giornali e se volete saperne di più potete leggere questo articolo del corriere della sera.
L'allarme della Guardia di Finanza: Dicono che è facile trovare guide e "dosi" che riproducono ecstasy, cocaina, marijuana, alcol.Si possono trovare anche i nomi di queste droghe nei files che riproducono il loro effetto.
Queste "droghe sonore online" sono delle onde a bassa frequenza (infrasuoni) la cui banda va da 0 a 30 Hz.
Queste cyber-droghe sono note in rete come iDoser.
L'orecchio umano percepisce suoni compresi dai 20 Hz a 20Khz.
Si è scoperto che mettendo nei brani musicali suoni inferiori a 20Hz che l'orecchio non percepisce,vengono però percepiti dal cervello e,per esempio,le onde che vanno tra i 7 e i 13 hz (dette onde alfa) hanno un effetto rilassante.Alcune però hanno effetti opposti.
Un file iDoser costa tra i 5 e i 10 euro e quindi è meno costoso rispetto le droghe vere e proprie.Addirittura questo si può riascoltare tutte le volte che si vuole e quindi è molto più economico.
A quanto pare l'uso degli infrasuoni non è sconosciuto alle forze di polizia che,molto spesso,all'estero li usano nelle discoteche per calmare i ragazzi.
Su youtube ci sono diversi filmati di persone che si sottopongono agli effetti di queste onde sonore e alcuni non hanno riscontrato alcun effetto.Molti dicono che è solo suggestione.Altri sostengono che funzionano solo con alcuni tipi di files associati alle sostanze.
Ho letto in qualche commento di uno di questi video che ad alcuni funzionava solo l'"anestesia" e l'"alcool".
Insomma,cosa dobbiamo pensare allora?
Magari è solo un nuovo mezzo per l' E-marketing?

Se è un'alternativa a chi si droga veramente allora potrebbe essere una soluzione e quindi avere magari uno scopo terapeutico.
Non so cosa pensare...
Forse in futuro si saprà qualcosina in più...



Questa invece è la notizia riportata dal TG2:

mercoledì 2 luglio 2008

Ricordi che "galleggiano"



Oggi è festa al mio paese: Si celebra la Madonna delle Grazie.
Anche se non è la Patrona è comunque molto sentita e c'è tutta una processione particolare in cui, per grazia ricevuta ,vengono spogliati i bambini.
Beh,a parte la processione ci sono anche le bancarelle lungo la strada del lungomare.
La festa si conclude con i giochi pirotecnici a tarda ora,dopo il rientro in chiesa della statua.Non mi andava di uscire e così sono rimasto a casa.

Stasera mi sembra di aver fatto un salto nel tempo indietro di tre anni ,quando proprio in questo periodo e in questo specifico giorno mi trovavo in mezzo al mare.
La vita da marinaio era molto pesante,chi non c'è passato non lo può sapere e anche immaginarlo viene difficile.Comunque,ero proprio con la mente nella mia città e immaginavo la gente indaffarata a fare acquisti alle bancarelle o a seguire,regolarmente come ogni anno, la processione.Mi mancava tutto: la mia famiglia,i miei amici,la ragazza(ormai ex).Non ci crederete ma avevo anche nostalgia dei libri universitari.Insomma,mi mancava tutto.

Ritornando a oggi, mi dovrei reputare fortunato ad essere quì e chissà come avrei desiderato quel giorno essere nella mia città,nella mia casa.Eppure sembra che non sia cambiato nulla: sono rimasto a casa da solo tra le 4 mura e con l'unica differenza che la casa non galleggia e non naviga... e quindi non si muove.In compenso però sono seduto nella mia scrivania a materializzare i miei pensieri in questo post.Tre anni fa non potevo farlo ma,in ogni caso,i pensieri di allora mi sono rimasti impressi nella mente.

Mi faceva rabbia non poter neanche fare una telefonata e questo mi rendeva ancora più solo.Quel giorno, dopo aver finito il mio turno, mi sono diretto sul ponte di coperta ad ammirare il cielo.Era l'unica cosa che potevo apprezzare e che tuttora ne sento nostalgia.Era bellissimo,lontano dalle luci delle città,lontano da tutto,sembrava di essere nello Spazio,non sto scherzando.E' come se con le stelle,sempre quelle,sempre le stesse,avessi avuto l'impressione di essere a casa.Immaginavo i miei concittadini a guardare ,in quel preciso momento,i fuochi d'artificio.Intrecciavo migliaia di sguardi nella mia immaginazione ma vedevo cose diverse.Forse loro non avranno mai visto il cielo così nero e così brillante ma,in compenso,potevano apprezzare quelle luci artificiali che inauguravano nel migliore dei modi la stagione estiva.

Oggi, invece,ho proprio la nostalgia di quel cielo stellato e forse,anche per un giorno soltanto,vorrei rivivere quell'esperienza.
Forse è vero che non ci accontentiamo mai di ciò che abbiamo davanti i nostri occhi e cerchiamo sempre una situazione migliore ma che alla fine migliore non è.
La vita è fatta di cambiamenti e forse sono questi a renderla meno monotona.Nel bene o nel male è sempre un'esperienza e dobbiamo maturarla e prendere consapevolezza per poter affrontare situazioni presenti e future.
Spesso ci rendiamo conto della mancanza di alcune persone quando siamo distanti,quando non abbiamo neanche il tempo materiale per pensare,quando tutto ci sembra difficile e assurdo.
In quel momento ci basterebbe anche un semplice saluto,uno squillo al cellulare,un messaggio qualsiasi.Molti non lo capiranno mai,molti non capiranno l'importanza perchè avranno altro da fare,molti saranno molto bravi anche a dimenticarsi delle persone care.
Potete anche non commentare ,non importa.Forse non avrei dovuto pubblicare questo post.

lunedì 30 giugno 2008

La mia donna ideale

L'altezza è mezza bellezza!
A=altezza ; B=bellezza ; A = B/2 e quindi moltiplicando entrambi i membri dell'equazione per 2 avremo la seguente equazione: 2A = B e quindi abbiamo dimostrato che la bellezza è uguale a 2 volte l'altezza.
Così una donna bella dovrebbe essere alta il doppio..quindi non fa per me perchè non potrà mai essere la mia dolce metà...ma sarà il mio dolce doppio.


A letto con un terzo!
Se fosse la mia donna sarebbe la mia dolce metà (1/2) che moltiplicata a letto con un terzo (1/3) darebbe come risultato 1/6.In questo modo non sarebbe più la mia dolce metà ma ridotta ancora di un fattore 3.


Una bugiarda!
Naaaaaa,non fa neanche per me.Se è vero che le bugie hanno le gambe corte allora significa che le bugiarde hanno il culo basso....


Una quarantenne!
Mi ha sempre affascinato l'idea della donna matura.L'incompatibilità sarebbe solamente anagrafica.


Una ventenne!
Potrebbe essere una soluzione...Solo che al primo ostacolo cercherà di mandarmi a quel paese per fare altre esperienze.Appena capirà che gli uomini sono tutti stronzi (secondo la sua logica) poi ritornerà a pensare al primo stronzo che non si scorda mai.Sarà ormai troppo tardi.Il treno è già passato.


Una ragazza in carne!
Non fa per me perchè non sarebbe reale...Ce ne vorrebbe una in carne e ossa :)


Una ragazza magra!
Naaaaaa,la perderei anche per una stronzata,tipo una folata di vento :P


Una Santa!
Non andremmo mai d'accordo per incompatibilità di carattere.Amen.



Non c'è nulla da fare...dovrò trovare qualche software che mi consigli la donna giusta.
Conoscete qualche programma interessante che mi possa trovare una donna interessante?
Non vorrei che per qualche errore di programmazione il software mi trovi una donna in stato interessante.
Buona serata

venerdì 27 giugno 2008

Cos'è L'amore?


L'amore ha tanti punti di vista; Per poter nascere si deve essere in due a volerlo.
Spesso si ama per convenienza (ciò non è detto che debba per forza essere "denaro"),spesso si ama per non rimanere soli e magari cercarsi una sistemazione,spesso si ama una persona che non ricambia e allora si cerca di "convincerla" ad amarci.Spesso tra "convincere" e "corteggiare" la differenza è molto sottile.Insomma,appena si ottiene l'approvazione per iniziare una relazione,arrivano subito i dubbi e le incertezze che l'infatuazione iniziale aveva nascosto.Comunque,è inutile che ne parli tanto ognuno ha un proprio modo di pensare al riguardo.Siamo tutti obiettivi quando dobbiamo descrivere l'amore degli altri,lo siamo un po meno quando cerchiamo la certezza del Nostro.
Detto questo,mi è subito venuta in mente una barzelletta su questo tema.A quanto pare siamo in molti ad avere questo dubbio e non è esclusa neanche la figlia dell' Onnipotente che forse potrebbe essere l'Unico a darci la risposta...
Sentiamo un po:

La figlia minore di Berlusconi chiede al padre:
- Papà, cos'è l'amore?

- L'amore? L'amore è, per esempio, incontrare un ricco signore che ti porta in un albergo di lusso a Venezia, che ti fa fare un giro in gondola, che ti porta a mangiare in un bel ristorante a piazza San Marco, che ti compra una Mercedes, che ti compra un appartamento a Parigi e una villa in Costa Azzura, che ti compra una collana di diamanti e anelli d'oro, questo è l'amore.

- Papà! E dove sono i sentimenti, il desiderio, i batticuori, il primo appuntamento, il primo bacio???

- Figlia mia... quelle sono cazzate che si sono inventati i comunisti per trombare gratis...





lunedì 23 giugno 2008

Il Blog: letteratura del futuro?


Spesso mi domando se tutto quello che stiamo scrivendo nei nostri amatissimi blog possa essere il fulcro della letteratura del futuro.
Non ce ne rendiamo neppure conto ma stiamo rivoluzionando il nostro Mondo e penso che, prima o poi ,avverrà il sorpasso su altri mezzi di comunicazione come TV,Radio,Giornali,Libri...Magari questo "sorpasso" già c'è stato e non ne siamo ancora consapevoli al 100%
Una cosa che mi ha dato l'input a questo post, che ho scoperto "per sbaglio" ieri e che comunque mi ha fatto molto piacere, è stata una tesina fatta da una ragazza universitaria (Sara Alessandri) dal titolo: “Comunicazione telematica: tra uso e abuso”.
E' comunque un onore essere preso in considerazione anche dal punto di vista didattico-culturale ed essere inserito nella bibliografia assieme a qualche altro blog che ha affrontato questo argomento.
Il post a cui Sara fa riferimento è il seguente: La nuova realtà...virtuale dove è stata presa come riferimento la mia citazione: “Ho notato che oggi si tende a riservare le parole per i rapporti in rete, mentre si diventa più ermetici quando si parla nella vita normale. Le discussioni interpersonali diventano sempre più sintetiche e silenziose……occorre però non dimenticare che siamo esseri viventi e che abbiamo sempre bisogno del contatto diretto, che provare sentimenti fa parte della natura umana…”
Da queste citazioni,nella sua tesina,Sara fa questa osservazione:"Il fatto che un ragazzo che tiene un blog voglia ribadire nel suo stesso blog la necessità di non dimenticare il mondo esterno è molto positivo; questo dovrebbe infatti essere lo spirito con cui approcciarsi alla comunicazione nei blog; occorre avere sempre ben presente che esiste qualcos’altro oltre allo schermo, che questo tipo di comunicazione ha senso solo se la si considera come parte di un contesto più ampio e tale contesto altro non è che la realtà. Nel blog la conversazione aperta da Giakomo77 ha preso una direzione interessante, direzione che dimostra che non tutti i blog sono frequentati da persone intrappolate nella Rete, ma che esistono anche utenti in grado di sostenere contemporaneamente relazioni virtuali e relazioni reali senza che una tipologia escluda l’altra. I frequentatori del blog ..."
Sono stati presi anche come riferimento i commenti a questo post di:
Inenarrabile(“L’amore può nascere nelle pagine dei blog, ma poi è bello rimanere insieme a sporcarsi i jeans seduti per terra”),Archeologist(“Grazie al fatto che qui non ci guardiamo negli occhi possiamo esprimere meglio quello che sentiamo”),Sera(“Spero solo che questa realtà virtuale non ci faccia perdere tutto!!!!!Ciao da Sere”).
Tengo però a precisare alcune piccole sviste che comunque sono ininfluenti allo scopo della tesi:
- Che il commento di Inenarrabile è stato attribuito per sbaglio a Chiara.
- Archeologist è una ragazza e non un ragazzo.
- Un commento è firmato da Sera e non da Sere.
- Alcune parole della citazione fatta da me sono state leggermente modificate ma il senso è comunque quello.

Sono anche contento per il fatto che ha considerato il mio approccio al blog in maniera positiva.Ciò vuol dire che quando mi soffermo a riflettere riesco a mandar fuori tutta la positività che spesso mi manca :)
Comunque per chi fosse interessato a leggere tutta la tesina può far riferimento a questo file DOC.

Penso comunque che non saremo solamente la letteratura del futuro ma soprattutto faremo la STORIA basata non solo sugli eventi ma anche sul modo di pensare e sulle abitudini dei cittadini comuni.
Grazie per l'attenzione.
Un saluto a tutti voi :)

sabato 21 giugno 2008

venerdì 20 giugno 2008

Animali ammaestrati

Non tutti gli animali sono ammaestrabili ma c'è da dire che il popolo nipponico non smette mai di stupirci.Guardare per credere:

video

Senza parole...
...anzi,muto come un pesce :D

mercoledì 18 giugno 2008

Osservazione.


Son contentissimo che l'Italia si sia qualificata per i quarti di finale e son contento anche per l'Olanda che si è comportata da squadra leale e sportiva.
Dopo queste due righe introduttive,voglio fare una piccola osservazione riguardo il post di ieri:
A parte i commenti che mi sono arrivati da un sito che si occupa di lotterie ( non ne vedo il motivo e non capisco come la "visibilità" del post sia stata così istantanea e incontrollabile da finire su pagine web che parlano di combinazioni numeriche); Comunque a parte questa cosa,oggi ho scoperto per caso,dalla refer,di trovare il mio post in questo sito http://www.wikio.it/sport/calcio/euro_2008/olanda_francia .
Da un lato son contento che il mio post sia stato messo in mezzo ad altri articoli del corriere dello sport e di qualche altro blog ma ,dall'altro lato ,ho paura che chi legge possa confondere la mia opinione con quella di qualche giornalista sportivo.
Quello che scrivo è solo tutto ciò che mi passa per la testa e poi convertito in linguaggio leggibile e non vorrei che magari qualcuno potesse dare lo stesso peso dell'articolo del corriere dello sport.
Io sono solamente un "umile" blogger che ha scritto un "umile" post sulle possibili "combinazioni" (ah,ecco adesso capisco perchè mi hanno fatto visita i bloggers delle lotterie) per la salvezza della propria Squadra.
Per il resto non ci resta che incrociare le dita per la partita contro la Spagna.
Anzi,come direbbe la mia amica: "cruzamos los dedos!"
Hasta luego! ;)

martedì 17 giugno 2008

Olanda sportiva?... Vedremo!


Oggi si giocheranno le partite che decideranno la sorte dell'Italia.
Si,ho detto bene!La sorte della Nostra Nazionale dipende da entrambe le partite.
Innanzi tutto l'Italia deve vincere OBBLIGATORIAMENTE..e come sapete non è così facile perchè la rivalità con la Francia c'è sempre stata e ,quest'ultima si trova nelle stesse nostre condizioni e quindi ha gli stessi buoni motivi per vincere OBBLIGATORIAMENTE.
Come ben sapete,però,la partita FRANCIA-ITALIA potrebbe essere considerata un'amichevole se l'Olanda regalasse i 3 punti della vittoria alla Romanìa.
Ho questo brutto presentimento ma spero con tutto il cuore di sbagliarmi...
Secondo me l'Olanda avrebbe 2 buoni motivi per far vincere la Romanìa:

1) Rimarrebbe comunque in testa l'Olanda anche in caso di sconfitta:
in tal caso l'Olanda rimarrebbe a 6 punti e la Romania andrebbe a 5 punti.
Quindi si qualificherebbero entrambe al primo e secondo posto indipendentemente dall'esito della partita Francia-Italia.
Siccome sia la Francia che l'Italia risulterebbero potenziali rivali dell'Olanda nelle eliminatorie..allora è meglio togliersele dalle scatole!


2) L'Olanda potrebbe schierare contro la Romanìa una squadra "ad muzzum" (a caso) e conservare tutti i suoi migliori campioni per le successive partite decisive così da averli ben riposati e senza rischi di ammonizioni o espulsioni, altrimenti salterebbero il turno.

Soprattutto riguardo al punto primo,non sarebbe sportivo da parte dell'Olanda perchè puzzerebbe troppo di complotto; Lo stesso complotto che c'è stato negli Europei 2004 quando Danimarca e Svezia hanno pareggiato 2-2.Questo sarebbe stato l'unico risultato per mandare a casa l'Italia a causa della differenza reti.

Quindi quel che penso è: Povera Italia! ..e poveri tifosi illusi! :(
P.S. Spero solo di sbagliarmi.
In ogni caso: Forza Azzurri! (la speranza è l'ultima a morire)

P.S.
Ah,anche il calcioscommesse dà come risultato probabile la vittoria della Romania con l'Olanda.

Vabbè...incrociamo le dita.



Aggiornamento di situazione:
Si va ai quarti di finaleeeeeeeeeeeeee!!!
Adesso pensiamo alla Spagna! :)
Grandi Ragazzi!

giovedì 12 giugno 2008

Storiellinka


Tanto ma tanto tempo fa,Nella parte più sperduta del nostro pianeta,in the Land of the Lounge Lizards, c'era un posto molto bello,ma così bello che le parole non bastavano per descriverlo; Insomma...un posto Inenarrabile in cui era difficile trovare anche un'Animafelina.
Questo post..ops...questo posto.. era un'isola con all'interno una piccola collina,dove in cima vi era un castello arroccato in modo tale da essere una vera e propria fortezzadellescienze: era la sede del regno della regina ElisaCetta jIV (la lettera "j" sta ad indicare il numero complesso...anzi forse sarebbe meglio dire complessato).
Vabbè,sorvoliamo!A dire la verità non è così facile sorvolare il discorso...ma neanche quest'isola perchè era piena di trappole.Gli unici esseri che erano in grado di sorvolarla erano una Colombina e un'Arabafenice.
Nel castello vi erano due passaggi segreti: uno portava alla spiaggia e l'altro portava in un mondo sconosciuto.
Allora,la regina chiamò un'Archeoleda per poter avere una risposta e scoprì che ,nella porta del passaggio segreto che portava al mondo misterioso,stava scritto in una strana lingua: "Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate,questa porta si aprirà quando ci sarà la più totale Eclisse di Luce nel giorno in cui Marte&Venere saranno allineati".
La regina rabbrividì e pensò di chiedere aiuto alla Maghetta Stefy che abitava in una Red house antistante al castello.
Era davvero una bellissima casa e, accanto, aveva una piccola fattoria gestita dal Gobbo del pollaio.La maghetta era davvero molto disponibile e,dopo aver offerto Un caffettino caldo si mise subito all'opera e preparò il suo incantesimo che consisteva in Strane alchimie.L'allineamento dei due pianeti sarebbe accaduto il giorno dopo e quindi bisognava affrettarsi!!!
Non si poteva fermare il Mondo per evitare l'allineamento.Sarebbe stato bello evitarlo in questo modo...Eppur si muove e quindi bisognava trovare gli ingredienti per l'incantesimo.
La porta del passaggio verso il mondo misterioso doveva rimanere chiusa,altrimenti sarebbe successa un catastrofe universale.
Per iniziare questo incantesimo occorrevano 10gocce di acqua marina (non erano così facili da procurare perchè ,anche se era un'isola e quindi circondata dal mare,era difficile raggiungere la costa).In effetti si poteva usare il passaggio segreto che portava alla spiaggia ma la regina aveva il timore che qualcuno ,dalla spiaggia,avrebbe potuto accorgersene e quindi ,così ,arrivare al castello facilmente.
Tra il castello e la spiaggia c'era un'enorme foresta piena di trappole,così la regina decise di chiedere aiuto a Tarzan&Jane ma sarebbe stato difficile da spiegare loro dato che parlavano l'agloco (una lingua sconosciuta).
La regina allora ci ripensò ed evitò di dirlo a Quella strana coppia.anche perchè non avrebbero capito una parola; Decise allora di utilizzare il passaggio segreto per raggiungere la spiaggia e prelevare queste Gocce di vita dal mare.
L'operazione riuscì alla perfezione.
Bene!Bisognava sbrigarsi:"Notimetolose!"-Disse la regina.Era ora di aggiungere altri ingredienti all'incantesimo: una pietra scura,come per esempio un'Ossidiana, e un'Orchidea Blu.Ne è uscita fuori una vera e propria opera d'Arte..Neanche la Guernica di Picasso poteva venire meglio.
La regina fece i complimenti alla maga perchè ha salvato il mondo da una catastrofe e nonsoloattimi di terrore ma anche di sgomento per l'eventuale fine di tutte le belle Cose di questo Mondo.E' Bella la vita... e bisognerebbe apprezzare a pieno la Libertà di essere liberi.
Il regno divenne sempre più grande e la regina ebbe due figlie: Kaishe (la maggiore) e Balua, entrambe amanti dello sport (il baseball) e fondatrici della nota squadra NYY(New York Yankees).
Insomma,adesso non so se dopo questa storia sarete in grado di fare la distinzione tra Viaggi reali ed immaginari e, magari,Camminando nel giardino dei pensieri,troverete la risposta.
Adesso vi saluto e mi scuso se non ho linkato qualche blogger e in tal caso ognuno di voi sarà il segnalatore di se stesso.

Informazioni su JACK