lunedì 28 maggio 2007

La libertà di essere libero


Che cos'è la libertà???Siamo sicuri di essere liberi???Il concetto di libertà è qualcosa che non si può esprimere in una semplice definizione di essa perchè altrimenti,paradossalmente,si limiterebbe il suo significato in una banale definizione presa sul dizionario che a stento dà l'idea di essa.Ovviamente ci sono dei vincoli da rispettare e quindi non può valere in senso assoluto altrimenti ognuno farebbe quello che vuole.Quindi la libertà è un "diritto" umano ma con la condizione di rispettare quella degli altri e quindi il "dovere" di far sì che gli altri siano liberi.In pratica,dopo tutto sto discorso ancora non ho detto niente.La mia unica libertà è quella di avere il cuore libero,senza nessuna persona che mi stressi sentimentalmente.Vi pare poco????Chissà quanti vorrebbero essere al mio posto dopo essere stati "incastrati" e non ne possono più uscire.Quando la cosa comincia a diventar seria più che amore diventa un impegno a tutti gli effetti.Ma chi se ne frega!!!Al diavolo a tutte le sciocche che cercano il principe azzurro e pian piano comincia a "sbiadire di colore" oppure a tutti i "rospi" che cercano una principessa e poi quando vengono baciati invece di diventare principi rimangono tali e quali e la principessa invece diventa una "rospa" ed è troppo tardi quando si sarà resa conto della k@zz@t@ che ha fatto.Saranno liberi loro?Mah,contenti loro che nella libertà hanno trovato la condanna di stare uniti e saranno liberi di fare un giro nel bosco...anzi un "girino" nel bosco e mettere al mondo altri rospi o altre principesse che diventeranno rospe.Quindi, concludendo, anche loro sono stati liberi e nella loro condanna hanno fatto la loro libera scelta di essere condannati.Io ho fatto la mia scelta di essere "condannato" alla mia libertà nell'essere single e quindi sia nel mio caso che nell'altro subiamo contemporaneamente sia una "condanna" (in quanto destino) sia la libertà (in quanto nostra scelta).Detto questo,vi auguro una buona notte e siate "liberi" di scegliere evitando di "condannare" gli altri. Buenas noches :) Giacomo

10 commenti:

  1. Certo che te ne spari di flash...
    potresti scrivere una fiabetta alternativa :D

    RispondiElimina
  2. "Vivo la vita così alla giornata con quello che dà sono un artista e allora mi basta la mia libertà... da una finestra si affaccia una donna che un sorriso mi fa, è una di quelle ma è bella e stasera miva... passo un' ora in sua compagnia e poi vado via..."

    Sigla di chiusura di un programma tamarrissimo su Video Golfo, presentato da (UDITE UDITE...) Giovanni Tardigrado.

    E' un onore fare pubblicità a certe "cose" nostrane.

    Ti saluto dall' ambulanza: sono da ricovero ;)

    RispondiElimina
  3. Però dai,molto carina.Spesso nele tamarrate si nascondono cose profonde e questo è un esempio :) Ciao,fammi sapere in che reparto ti ricoverano così ti vengo a fare una visita :)

    RispondiElimina
  4. Va bene, e quando mi vieni a trovare porta un sacchetto di patatine che ce le mangiamo :-D

    RispondiElimina
  5. Certo:) Anche più di un sacchetto:)
    Però so che all'ospedale si mangia dissapitu :)

    RispondiElimina
  6. Inenarrabile Annouk Mariouk3 giugno 2007 22:33

    Infatti a quelli dell' ospedale non lo diremo :-D

    RispondiElimina
  7. moi inenarrabìle3 giugno 2007 23:08

    @,@
    o


    Che bbellooo!! Ci vediamo al reparto di igiene mentale (mi stannu puliziannu i neuroni)

    RispondiElimina
  8. Sai cosa mi viene in mente rileggendo il tuo pensiero sulla libertà? Un pensiero scritto da Paolo Coelho,in cui molti si rivedono: " Mi sono sentita ferita quando ho perduto l'uomo del quale mi ero innamorata...Oggi sono convinta che non si perde nessuno, visto che non si possiede nessuno.
    Questa è l'autentica esperienza della libertà: avere la cosa più importante del mondo senza possederla.Ciao da SERA

    RispondiElimina
  9. Grande!Mi ha davvero colpito questa tua osservazione con la citazione che hai scritto.Forse è davvero la risposta che cercavo di sentirmi dire,davvero convincente:)
    Solo che non so fino a che punto la mente umana è in grado di discernere la libertà dalla cosa più importante del mondo.Più che altro non è che non credo nella libertà...il fatto è che non credo nell'uomo (inteso come genere umano) che crede nella libertà.Tutto quì. Giacomo

    RispondiElimina

jackblog

Informazioni su JACK